phone+39 035 251169

Il Conto Termico – Incentivi dal GSE

Riqualificare i propri edifici con gli Incentivi GSE (GESTORE DEI SERVIZI ENERGETICI)

Il Conto Termico 2.0, entrato in vigore dal 31 maggio 2016, incentiva interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili, per impianti di piccole dimensioni. Significa che è possibile riqualificare i propri edifici per migliorarne le prestazioni energetiche, riducendo in tal modo i costi dei consumi e recuperando in tempi brevi parte della spesa sostenuta.

I soggetti beneficiari sono i titolari di reddito d’impresa e di reddito agrario, i privati, i condominii e le Pubbliche Amministrazioni e possono accedere a fondi per 900 milioni di euro annui complessivi realizzando interventi di:

  1. Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti di climatizzazione invernale dotati di pompa di calore o sistemi ibridi che combinano al meglio pompa di calore e caldaia a condensazione;
  2. Installazione di collettori solari termici;
  3. Sostituzione di scaldacqua elettrici con scaldacqua a pompa di calore;

Gli incentivi, che variano dal 40% al 65% della spesa sostenuta, sono calcolati in base alla producibilità presunta di energia termica, definita in funzione della tecnologia, della taglia e, dove influente, della zona climatica del luogo in cui viene realizzato l’intervento. Nello specifico gli incentivi si articolano così:

  • Fino al 40% per la sostituzione di caldaie tradizionali con caldaie a condensazione;
  • Fino al 65% per la sostituzione di impianti tradizionali con impianti a pompa di calore, sistemi ibridi a pompa di calore e impianti solari termici.

A seconda della tipologia di intervento e della sua dimensione Il GSE corrisponde gli incentivi così:

– per importi del beneficio complessivamente riconosciuto non superiori ai 5.000 euro, accredito in un’unica soluzione direttamente in conto corrente;

– Per importi superiori ai 5.000 euro, rate annuali costanti accreditate direttamente in conto corrente, durata da 2 a 5 anni;

La richiesta deve essere presentata entro 60 giorni dalla fine dei lavori, direttamente dai soggetti beneficiari o da una ESCO (società di servizi energetici) e tramite l’apposito applicativo informatico Portaltermico, compilando e inviando online la documentazione necessaria per l’ammissione.

LE NOSTRE NEWS
IN EVIDENZA
Dichiarazione F-gas
18 Febbraio 2016
Dichiarazione F-gas
CONTINUA A LEGGERE
Agevolazione fiscale per il recupero patrimonio edilizio residenziale – Detrazione IRPEF 50%
21 Gennaio 2016
Agevolazione fiscale per il recupero patrimonio edilizio residenziale – Detrazione IRPEF 50%
CONTINUA A LEGGERE
Agevolazione fiscale per il risparmio energetico – Detrazione IRPEF/IRES 65%
20 Gennaio 2016
Agevolazione fiscale per il risparmio energetico – Detrazione IRPEF/IRES 65%
CONTINUA A LEGGERE
Dal 1°luglio 2014 la nuova tariffa elettrica di rete per il “riscaldamento sostenibile”
7 Gennaio 2015
Dal 1°luglio 2014 la nuova tariffa elettrica di rete per il “riscaldamento sostenibile”
CONTINUA A LEGGERE
Richiedi assistenza