phone+39 035 251169

Le camere bianche (anche conosciute come cleanrooms, denominazione che tradisce le origini statunitensi della tecnologia che le caratterizza), sono locali realizzati con criteri particolari ed indipendenti dai restanti spazi produttivi, dai quali si differenziano per il livello di contaminazione microbiologica rigorosamente controllata.

Le nuove tecnologie di produzione richiedono adattamenti qualitativi degli ambienti dove si opera: l’industria farmaceutica come quella cosmetica, l’industria aerospaziale o quella microelettronica, l’industria alimentare e quella ottica, i laboratori di ricerca nonché reparti ospedalieri, costituiscono i processi più comuni dai quali è richiesta una pulizia ed una distribuzione dell’aria molto elevata e capillare, non raggiungibile con sistemi ed approcci tradizionali.

La minimizzazione delle particelle contaminanti avviene in particolare grazie a ventilatori che immettono nella stanza aria già purificata attraverso particolari filtri. Ciò permette, a patto che determinati parametri fisici quali temperatura, umidità e pressione siano costantemente controllati, di ottenere un ambiente sterile, atto a garantire i precisi standard di purezza richiesti, che variano a seconda della destinazione dell’impianto.

Esistono, fondamentalmente, due tipologie di cleanrooms che si differenziano a seconda del tipo di distribuzione dell’aria in ambiente: nel primo l’immissione e la distribuzione dell’aria sono di tipo convenzionale, avviene dall’alto tramite diffusori a soffitto e ad una velocità ben definita  che porta l’aria immessa a raggiungere tutti i punti della camera e miscelarsi con l’aria contaminata, la stessa verrà poi ripresa nelle zone basse dell’ambiente creando un flusso non unidirezionale.Nella seconda tipologia invece l’aria viene immessa e si muove, dall’alto o da una parete, con effetto pistone, dalla zona d’ingresso a quella di uscita  e senza miscelarsi con l’aria ambiente ma spingendola verso la zona di aspirazione.

Non è difficile comprendere l’importanza, nel caso si abbia bisogno di realizzare una cleanroom, di rivolgersi ad una ditta altamente specializzata, in grado di offrire soluzioni del tutto affidabili e progettate nel rispetto delle norme vigenti. Ed è proprio questo che noi facciamo da più di sessant’anni, curando i nostri impianti nei minimi particolari prestando la massima attenzione ai dettagli, in tutte le fasi di produzione, dal progetto alla realizzazione, fino al post-vendita. I tecnici altamente qualificati Rotafrigor forniscono al cliente una consulenza  professionale in merito a tutte le sue esigenze e realizzano impianti tecnologici affidabili, con elevati standard di filtrazione che provvedono al controllo delle possibili contaminazioni endogene ed esogene.
Ormai da decenni garantiamo la qualità dei processi produttivi attraverso impianti assolutamente affidabili, in virtù di un know how senza paragoni, frutto di anni di ricerca e di studi nel campo del trattamento dell’aria, mettendo sempre al centro le esigenze dei nostri clienti.